PREMESSA

Dopo molti anni di cellulare aziedale ho acquistato un telefonino per uso privato e, dovendo scegliere tra le varie opzioni, ho deciso che forse si poteva provare a riprendere in mano un apparato dotato di Windows Mobile.
La scelta è caduta su un HTC: dato però che non volevo spenderci un'eresia, ho optato per un dispositivo con tastiera QWERTY e senza touch screen (anche perchè con la mia delicatezza avrei rischiato di rovinarlo presto) con a bordo Windows Mobile 6.1 Smartphone edition (è una versione "limitata" di Windows mobile, pensata apposta per dispositivi non touch screen).


L'ESIGENZA

A casa, da ormai molti lustri, uso Thunderbird per la posta elettronica: non che io non sia contento di Outlook, ma il principale prolema con quest'ultimo è la mancanza di un news reader, cosa che invece Thunderbird ha (sebbene migliorabile). Usando poi IMAP al posto del POP3 si puo' anche avere la propria posta sincronizzata su più macchine (il meccanismo di sincronizzazione automatica non è proprio perfetto ma risolve abbastanza bene buona parte delle mie necessità).

 

Thunderbird non è però di base un PIM (ovvero un Personal Information Management) ed in particolare si fa sentire (per me abituato ad Outlook) l'assenza di un calendario. La risposta al problema è abbastanza semplice dato che basta installare l'add-on Lightning per ottenere un buon calendario (per inciso: la "grafica" e tante altre piccolezze sui contatti rendono Thunderbird molto più spartano ma non per questo meno funzionale!).
 

Dato però che il buon ActiveSync (o Windows Mobile Device Center per chi ha Vista) parla solamente con Outlook, mi si è presentata l'esigenza di trovare un qualche sostituto per sincronizzare Windows Mobile con Thunderbird che magari funzionasse senza cavo USB, usando quindi la connessione WiFi.
Dato però che l'appetito vien mangiando, ho subito pensato che sarebbe stato utilissimo sincronizzare calendario e contatti tra più macchine dotate di Thunderbird (quella "ufficiale" e quella dedicata al mio altro hobby, la radio).
 

LA SOLUZIONE
La soluzione "semplice" sarebbe stata quella di installare un bel serverino Exchange ed usare lui per la posta: peccato però che Exchange sia un po' fuori rispetto ad un budget casalingo!
Ho quindi iniziato ad indagare le varie soluzioni ed ho scoperto che in molti avevano le mie stesse esigenze e, per questo motivo, sono nati una serie di "standard" ai quali molti applicativi fanno riferimento:

  • CalDAV è una estenzione di WebDAV pensata apposta per pubblicare "calendari" (ed è pure uno standard track RFC 4791)
  • CardDAV è una estensione di WebDAV per supportare le rubriche (ancora non standard ma in fase di studio)
  • SyncML (Synchronization Markup Language) è un protocollo indipendente pensato appunto per la sincronizzazione degli oggetti che normalmente compongono un sistema PIM (in pratica, il calendario ed i contatti).


Sulla base di queste osservazioni, per raggiungere il mio scopo (ovvero sincronizzare più Thunderbird/Lightning tra di loro e con un Windows Mobile) si potrebbero delineare due scenari:
1) usare come repository per i calendari ed i contatti un server con le estensioni CalDAV e CardDAV attive
2) Usare un client SyncML ed un server compatibile.
 

Dopo una serie di valutazioni e prove, ho deciso che la stada migliore era quella di sfruttare SyncML: la motivazione principale è che nel primo scenario la fonte principale dei dati sarebbe stata il server (con una eventuale copia in cache locale però in sola lettura), mentre SyncML consente di allineare più sistemi indipendentemente da dove quest'ultimi memorizzano i dati.

A questo punto il problema si è spostato sul trovare un client SyncML da montare sia sulle macchine con Thunderbird che sul cellulare con Windows Mobile: sulla pagina Wikipedia dedicata a SyncML ci sono una serie di prodotti sia Freeware che commerciali che ho iniziato ad indagare. Ben presto la scelta è caduta su FUNAMBOL.

FUNAMBOL è un'azienda dedicata al mondo "mobile" ed ha creato una serie di client SyncML praticamente per tutte le piattaforme. Non solo: la stessa Funambol mette a disposizione gratuitamente un SyncML server in cambio di una semplice registrazione.

La soluzione che ho quindi implementato consiste nell'utilizzare il servizio di FUNAMBOL per sincronizzare tra loro i vari thunderbird e Windows mobile (è ovviamente necessario montare un client SyncML sui vari apparati) e, a distanza di circa 20 giorni, posso dire di essere pienamente soddisfatto: non solo sono riuscito a sincronizzare i contatti ed il calendario (per la posta c'è IMAP) ma la sincronizzazione avviene anche "Over the air"  tramite WiFi  senza necessità di cavetto USB o BlueTooth e senza che le macchine siano necessariamente accese.

L'obiettivo finale sarà quello di implementare un mio server SyncML, riconfigurando i vari client SyncML di funambol per puntare al mio URL.